reifen porno

Nutrire le esperienze

Ha preso il avvio martedì 9 ottobre 2018 il primo appuntamento del progetto “Nutrire le Esperienze”, nato da un un’idea della Cooperativa sociale “La Fabbrica dei Suoni” in collaborazione con Mercatò, nota insegna della Grande Distribuzione e facente parte del Gruppo Dimar con sede a Roreto di Cherasco (CN): una proposta laboratoriale ed esperienziale volta a far riflettere la generazione dei più piccoli sul tema, molto attuale, del riciclo creativo, della sostenibilità e del recupero dei materiali, per stimolare e sensibilizzare sull’importanza del “differenziare”.

Grazie al sostegno di Mercatò, il progetto coinvolgerà sette scuole primarie della Città di Torino, per un totale di 19 classi partecipanti. L’attività verrà proposta a classi dalla I alla V primaria.

Dal punto di vista della visione che da anni persegue, per la Cooperativa “La Fabbrica dei Suoni” fare esperienze in ambito musicale è utile per un percorso di crescita che non si limiti esclusivamente al suonare uno strumento ma si ampli a un ambito formativo più vasto; è fondamentale credere in una scuola che incentivi e dissemini, attraverso la musica, la curiosità e la meraviglia nei bambini e negli insegnanti, oltre che in un approccio fortemente esperienziale che non miri soltanto al sapere ed al saper fare ma soprattutto al saper essere, teso a prendersi cura delle emozioni dei bambini, della loro curiosità, del loro stupore, e del loro ambiente circostante.

Mercatò (mymercato.it), attraverso i suoi supermercati (con insegna Mercatò Local) e superstore rappresenta una realtà solidamente strutturata e radicata su Torino e provincia, con un’immagine di grande affidabilità e convenienza. I valori che guidano il Gruppo hanno contributo a rafforzarne l’integrazione con il territorio: l’attenzione verso il Cliente, la professionalità nelle relazioni con i fornitori, l’impegno per offrire ogni giorno varietà e freschezza al prezzo migliore, la sostenibilità ambientale e sociale, la valorizzazione dei propri collaboratori e delle produzioni locali.

Mercatò ha dimostrato forte interesse a sostenere l’idea giunta da La Fabbrica dei Suoni (che fra le sue attività didattiche da anni propone laboratori che pongano l’attenzione sul tema del riciclo, veicolati attraverso il linguaggio musicale e teatrale), e disponibile a coniugare i valori sociali che stanno alla base della mission delle due realtà.

Il percorso, intitolato “(S)pazzamusica”, sarà strutturato in due incontri, al fine di permettere, attraverso la creatività, un momento per riflettere sul recupero di materiali utilizzati nella quotidianità (e su come sia possibile trasformarli in arte e in oggetti sonori divertenti e originali), e in un incontro finale di restituzione in cui le scuole potranno realizzare un’esposizione degli strumenti costruiti o una vera performance musicale.


La Fabbrica dei Suoni - società coop. sociale ONLUS da oltre dieci anni è impegnata in progetti di sperimentazione di pratiche didattiche innovative. La Cooperativa si caratterizza per una intrinseca vocazione alla ricerca, ideazione e attuazione di attività e linguaggi didattici originali di riconosciuto rilievo culturale ed artistico.